Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Matrimonio pugliese: riti e usanze del grande giorno

Matrimonio pugliese: riti e usanze del grande giorno
Destination Puglia

Il giorno del matrimonio

Scegliere il giorno delle nozze in alcune città è molto importante, sono tante infatti le credenze legate ai giorni della settimana. Martedì, giorno dedicato a Marte e quindi Dio della guerra, e venerdì, giorno in cui si narra che furono creati gli spiriti maligni, andrebbero evitati. Il proverbio infatti pronuncia: “Né di Venere e né di Marte non si sposa e non si parte”. Attualmente nessuno rispetta più questa regola e sono tante, infatti, le persone che si sposano anche in questi giorni.

Marte, Dio della guerra

Mai vedersi prima

Sempre prima del matrimonio la sposa non dovrà dormire con il suo uomo, ma tornare nella sua casa di infanzia, nel caso in cui conviva già da tempo. È usanza, infatti, che gli sposi non si debbano vedere la sera prima e soprattutto che lui non veda l’abito da sposa. Potrebbe addirittura portare male al matrimonio!!!

“Sempre prima del matrimonio la sposa non dovrà dormire con il suo uomo”. (Photo: Foto Tasco)

I riti del giorno del matrimonio. Se vi state sposando in Puglia, o avete parenti pugliesi, ricordatevi di seguire alcune tradizioni e usanze il giorno del matrimonio. Ma non pensiate che finisca lì. Anche il giorno dopo è d’obbligo seguire importanti indicazioni.

Il buffet

Servire dolcetti con un ricco buffet per gli amici o vicini di casa è tipico dei paesi del sud Italia. La tavolata sarà allestita in casa della sposa il giorno stesso del matrimonio e proprio in quel momento la tradizione vuole che la suocera regali alla futura nuora una collana d’oro che simboleggia il legame che si sta instaurando tra le due donne.

I confetti

Uno dei simboli per eccellenza dei matrimoni è il confetto. Per tradizione devono essere bianchi e alle mandorle. Nei sacchetti delle bomboniere dovranno essere precisamente 5, un numero che ricorda le qualità che non dovrebbero mai mancare nella vita degli sposi: salute, ricchezza, felicità, lunga vita, fertilità  e spiritualità.

I confetti pugliesi. (Photo: Gianfranco Traetta)

L’uscita da casa

Anche questo momento è un rituale speciale che segue delle regole ben precise. La sposa appena pronta deve uscire da casa accompagnata da suo padre. È usanza in Puglia eseguire il taglio del nastro bianco per simboleggiare il distacco dalla famiglia d’origine e l’inizio di una nuova vita insieme al suo uomo. La sposa, salita in auto, sarà seguita da una allegra processione che l’accompagnerà verso l’uscita.

La sposa con suo padre. (Photo: Giorgio Moschetti)

La processione di macchine

Al termine della celebrazione in chiesa gli sposi saliranno in macchina per dirigersi verso la sala dove sarà prevista la festa. Dietro di loro ci saranno, come usanza vuole, tutte le macchine degli invitati che daranno vita a una festante processione che avviserà il paese del passaggio degli sposi suonando i clacson e cercando di fare più rumore possibile. Questa usanza ha origini molto lontane ed è legata a superstizioni contro il malocchio e le sfortune.